Il fine della legge non è di abolire o limitare la libertà, ma di preservarla e ampliarla, perché in tutti gli stati di esseri creati, capaci di leggi, dove non ci sono leggi, non c’è libertà.

JOHN LOCKE
AllComunicati StampaEventiPubblicazioni
LV a sostegno della disabilità.

Il 7 e 8 maggio presso la splendida cornice del circolo Antico Tiro a Volo, il name partner dello studio, l’avv. Fabio Liparota ha partecipato ad un bellissimo torneo di Padel a scopo benefico: il fine del torneo infatti è stato quello di raccogliere fondi da destinare all’acquisto di sdraio per disabili da destinare allo...

Sindrome di alienazione parentale: esame dell’ordinanza della Corte di Cassazione n. 286/2022

Con ordinanza n.286 dello scorso gennaio 2022, la Corte di Cassazione ha trattato il tema di bigenitorialità ed in particolare ha dichiarato l’illegittimità della sindrome di alienazione parentale (PAS). Nel caso di specie, il Tribunale dei Minori con decreto, confermato in sede di appello, stabiliva l’allontanamento del bambino dalla madre, nonché dal suo contesto familiare,...

“Turismo en plein air, quale futuro?”

Mercoledì 27 aprile, l’avv. Liparota ha partecipato ad un interessante convegno dal titolo “Turismo en plein air, quale futuro?” Il convegno è stato organizzato da FAITA (Federazione delle Associazioni Italiane dei Complessi Turistico Ricettivi dell’Aria Aperta), nella splendida cornice del Teatro Municipale di Cavallino Treporti (VE). L’evento è stato un momento di confronto per guardare...

Responsabilità sanitaria di tipo omissivo: esame della sentenza della Corte di Cassazione del 14 marzo 2022, n. 8114

Con la recente sentenza n. 8114 del 14 marzo 2022, la Corte di Cassazione si è pronunciata sulla verifica del nesso causale tra la condotta omissiva e il fatto dannoso. La fattispecie sottoposta all’esame della Suprema Corte origina da una richiesta risarcimento dei danni presentata dagli eredi un paziente, in conseguenza dell’asserita responsabilità dei sanitari...

Fideiussione prestata da un confidi minore: esame della sentenza n. 8472 del 2022 delle Sezioni Unite civili della Corte di Cassazione.

Con la recente sentenza 8472 del 15 marzo 2022, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione si sono pronunciate sulla validità nullità della fideiussione prestata da confidi minori ad un proprio associato, iscritto nell’elenco di cui all’art. 155 comma 4 del T.U.B. Il quadro normativo in materia di “confidi” è quello degli art. 155, comma...

Falcidia e ristrutturazione dei debiti del consumatore: esame della sentenza n. 65 del 2022 della Corte Costituzionale

Con la recente sentenza 65 del 10 marzo 2022 la Corte Costituzionale si è espressa in ordine alla legittimità costituzionale relativa dell’art. 8, comma 1-bis, della legge 27 gennaio 2012, n. 3, come introdotto dall’art. 4-ter, comma 1, lett. d), del d.l. 28 ottobre 2020, n. 137, convertito, con modificazioni, nella legge 18 dicembre 2020,...

Revocabilità del pagamento eseguito nel periodo sospetto dal debitore fallito: esame sentenza n. 5049/2022 Sezioni Unite Civili

Con la recente sentenza 5049/2022 le Sezioni Unite hanno analizzato l’annoso tema della revocatoria fallimentare. Nel caso in esame un istituto bancario ha rimesso, nel periodo sospetto (ex. art. 67 co.2 legge fall.), una somma di denaro proveniente dalla vendita di un bene costituito in pegno sul conto corrente di una società poi fallita. Tale...

Cassazione civile Sezione lavoro; sentenza 25731 del 22/09/2021

Con pronuncia n. 25731 dello scorso 22 settembre 2021, la Corte di Cassazione si è soffermata sull’obbligo di comunicazione preventiva, previsto dall’art. 4 dello Statuto dei lavoratori, nel caso di utilizzo di dati derivanti da comunicazioni con strumenti aziendali. Nel caso di specie, in occasione di un controllo effettuato per la conservazione e manutenzione dei...

Ordinanza di rimessione all’Adunanza Plenaria n. 6959/2021 del 18 ottobre 2021

Con la recentissima ordinanza n. 6959/2021 del 18 ottobre, la Quinta Sezione del Consiglio di Stato ha rimesso all’Adunanza plenaria la questione circa l’esatta applicazione dei commi 17,18 e 19-ter dell’art. 48 del Codice dei contratti pubblici. In particolare, si chiede al massimo consesso della giustizia amministrativa se sia possibile interpretare i predetti commi dell’art. 48...