Spett.le Società, Gentile Cliente,

purtroppo questo primo trimestre del 2020 sta mettendo a dura prova la nostra nazione; siamo alle prese con una situazione del tutto nuova, che mai avremmo potuto immaginare di dover affrontare.

La diffusione a livello endemico dell’epidemia da Covid-19, ha indotto il Governo all’emanazione del DPCM del 9 marzo 2020, altrimenti noto come “Decreto Tutti a Casa”, con il quale tutte le regioni d’Italia sono state dichiarate zona protetta e per l’effetto sono stati limitati gli spostamenti delle persone, al precipuo fine di evitare la diffusione del virus.

Con il successivo DPCM dell’11 marzo 2020, noto come “Decreto Io Resto a Casa”, sono state chiuse, fino al 25 marzo 2020,  su tutto il territorio nazionale,  tutte le attività di ristorazione (bar, pub, pizzerie, ristoranti, pasticcerie, gelaterie etc.) e  tutti i negozi, tranne quelli relativi a categorie espressamente previste, aventi ad oggetto la vendita di beni di prima necessità.

Orbene, nonostante questa situazione, il nostro studio legale si sta dimostrando assai resiliente rispetto alle imposizioni normative che obbligano tutti a restare a casa, operando a pieno regime mediante l’utilizzo del sistema di  smart-working e di collegamento in remoto al server di studio.

In tal modo, siamo in grado di garantire ai nostri clienti, nonostante l’emergenza in atto, un’assistenza completa, assicurando lo scambio di documenti e contratti e procedendo alle elaborazioni di lettere, atti e alle ordinarie attività consulenziali.

Inoltre, continuiamo a interloquire con le piattaforme dei processi telematici da postazioni diverse rispetto a quelle abilitate originariamente.

Siamo, quindi, perfettamente in grado di fornire, anche da casa, un’assistenza day by day a 360° a tutti i nostri Clienti, sperando di superare, nel più breve tempo possibile, la difficile situazione sanitaria che si è venuta, ahinoi, a creare.